Calciomercato

Juve – Koopmeiners, l’Atalanta detta le nuove condizioni a Giuntoli: c’è una minaccia dalla Premier

di Mario Lorenzo Passiatore

Foto di Dal web

Pubblicato il 07/07/2024

I nerazzurri hanno rifiutato la prima offerta da parte della Juve, chiarendo alcuni aspetti con il direttore sportivo dei bianconeri. Intanto un club della Premier League ha preso informazioni e sta valutando la situazione.

La Juve continua a lavorare senza sosta per rinforzare l’organico di Thiago Motta in vista della prossima stagione. Ruolo nevralgico resta il centrocampo, già rivoluzionato con gli arrivi di Douglas Luiz e Thuram. Giuntoli non intende fermarsi, il vero obiettivo è aggiungere qualità qualche metro più avanti sulla trequarti offensiva. E’ Teun Koopmeiners l’uomo chiesto dal tecnico italo-brasiliano: bravo nelle due fasi e in grado di portare in dote un discreto numero di gol e assist.

Giuntoli ha già l’ok del centrocampista olandese, pronto a cimentarsi in una nuova avventura, ma resta da convincere l’Atalanta con argomenti pesanti. I bianconeri hanno avanzato una prima proposta ufficiale che si aggira intorno ai 45 milioni. L’Atalanta, secondo quanto riportato da L’Eco di Bergamo, ha dettato le condizioni: 60 milioni di euro senza contropartite tecniche. Non ci sono altre vie.

I nerazzurri preferiscono reinvestire una parte del tesoretto senza accollarsi giocatori dei bianconeri. I bergamaschi ora aspettano il primo rilancio ufficiale da Torino a partire dalla prossima settimana. La Juve intende accelerare per evitare che il Liverpool possa entrare prepotentemente nella trattativa. I Reds in queste ore hanno preso informazioni sul calciatore, la Juve teme una mossa stile Arsenal con Calafiori, un’incursione che è diventata in poche ore trattativa vera. La Juve punta sulla volontà del calciatore e sulla possibilità di cedere Chiesa per tornare con i 60 milioni richiesti dai nerazzurri.

di Mario Lorenzo Passiatore

VAI ALLA CATEGORIA

Calciomercato

CONDIVIDI