Oui, Giroud: superato Platini, ad un passo da Henry!

Con la doppietta realizzata con la Svezia in Nations League, il centravanti del Chelsea ha staccato Michel Platini e ora è a sette gol da Titì Henry (51). Si è laureato campione del mondo nel 2018 con zero tiri e zero gol. Eppure, rischia di diventare il miglior marcatore della storia della Francia

Piaccia o no, esiste il fattore Giroud. Almeno in nazionale le cose vanno così, lo dicono i numeri dell’attaccante transalpino che ora è veramente a pochi passi da entrare nella storia dei Blues. Nonostante l’etichetta di bomber di scorta, sicuramente fino al 2015, dall’ultima volta che ci ha messo piede Karim Benzema. L’asso del Real è stato tagliato fuori per il famoso scandalo “Sextape” e dal quel momento l’ha vista veramente col binocolo. Karim ha pizzicato più volte Deschamps, ma ormai Didier aveva scelto Giroud come terminale offensivo, che nello scetticismo generale continuava a segnare.

Chiaro, nelle vita serve anche fortuna per ritrovarti titolare al posto del titolarissimo. Non ce ne voglia il buon Giroud, ma in altre situazioni Benzema avrebbe fatto gioco e festa anche con la maglia dei Blues. Però Olivier ha sfruttato al massimo le occasioni e si è preso prima l’Europeo (secondo a Francia 2016) e poi il Mondiale, vinto dai transalpini nel 2018. L’ha fatto giocando totalmente al servizio della squadra, agendo da apriscatole per gli inserimenti di Mbappé e Griezmann. Lottando e sgomitando sempre.

Il dato bizzarro è che in quell’occasione la porta non l’ha mai vista. Gol fatti: zero, tiro totali: zero, tiri nello specchio: zero. E allora? Fa strano leggere questi numeri se rapportati ai 44 gol realizzati (una valanga) con la maglia della nazionale. Gli ultimi due messi a segno nella scorsa gara di Nations League con la Svezia. E’ stato decisivo sul piano dei gol durante le qualificazioni e fondamentale come uomo squadra nel corso della competizione mondiale. Calcoli alla mano ha staccato Platini, fermo a 41 e ora punta al record di Henry (51).

Servono sette gol per eguagliarlo, otto per superarlo. Possibile? Certo che sì, con l’Europeo che scalderà i motori a giugno prossimo. Per capire realmente quello che sta facendo, pensate che gente come Trezeguet e Zidane si sono fermati a 31 gol. Parafrasando Benzema, sarà pure un Kart e non una Formula 1, ma resta comunque un kart da serie A che corre e lotta per la squadra.

Mario Lorenzo Passiatore

0 comments on “Oui, Giroud: superato Platini, ad un passo da Henry!Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *