Il Milan si gode il “nuovo” Leao!

L’attaccante portoghese al centro del progetto di Pioli vista l’indisponibilità di Ibrahimovic.

Il due a zero contro il Torino consolida il primo posto del Milan di Stefano Pioli che oggi pomeriggio potrà guardare l’atteso confronto diretto tra Roma e Inter con un vantaggio di tre punti sui nerazzurri. I rossoneri sono ritornati alla vittoria dopo la sconfitta casalinga contro la Juventus. Il Milan ha sfruttato un primo tempo imponente con le reti di Leao prima e Kessie dopo che hanno steso il Torino dell’ex Giampaolo. E nel finale del match il rientro tanto atteso di Zlatan Ibrahimovic.

L’assenza dello svedese non si è fatta sentire visto il ruolino di marcia del Milan è stato inarrestabile. Grazie anche al giovane Rafael Leao. L’attaccante portoghese è arrivato a quota 5 gol in campionato con 4 assist vincenti. In 15 presenze. Lo scorso anno il giocatore lusitano si è fermato a quota 6 gol in stagione con 3 assist vincenti. Un segnale importante di crescita dell’ex gioiello del Lille voluto fortemente da Paolo Maldini nella scorsa stagione. Un investimento da 23 milioni di euro che inizia ad essere determinante nel gioco di Stefano Pioli. Il tecnico parmigiano ha sempre puntato forte sul portoghese anche quando nella scorsa stagione è stato spesso criticato, soprattutto per una scarsa propensione al gol. Oggi è un altro Leao, un giocatore forte fisicamente e tecnicamente, ben conscio delle sue grandi potenzialità. Con Ibrahimovic il rapporto è ottimo in campo e fuori, spesso Leao è stato assistman per lo svedese e durante l’assenza di quest’ultimo si è infilato i panni del goleador.

Una crescita esponenziale che ha portato Leao, 21 anni, a diventare un perno fondamentale del Milan di Pioli che guarda tutti dall’alto. Con il ritorno al centro dell’attacco di Ibrahimovic, quasi certamente Leao verrà dirottato a sinistra a supporto dello svedese, sfruttando le ampie falcate e le caratteristiche fisiche e tecniche del portoghese. Maldini ha protetto il suo pupillo chiedendo pazienza per un ragazzo che a 20 anni è sbarcato in Serie A, un campionato certamente non facile tatticamente per chi era abituato alla Ligue 1. Merito e plauso al tecnico Pioli che ha saputo amalgamare il gruppo e puntato forte su giocatori che non brillavano inizialmente (vedi Rebic) ma che oggi sono i punti di forza di una squadra che non è più una sorpresa.

Il prossimo passo per Leao sarà quello di convincere il c.t. del Portogallo Fernando Santos a portarlo in Nazionale maggiore dopo tutta la trafila nelle rappresentative giovanili. A 21 anni Leao potrebbe coronare il sogno di giocare accanto al suo idolo Cristiano Ronaldo; storicamente i portoghesi faticano a trovare un centravanti, Leao potrebbe vestire quei panni con la modernità del ruolo. Un attaccante sicuramente diverso dalla classica prima punta spalle alla porta, ma l’esperienza in Italia sicuramente restituirà al Portogallo un calciatore diverso capace di giocare da prima o seconda punta o da esterno d’attacco.

Un’arma in più per il Portogallo in vista degli Europei. E per il Milan per il sogno Scudetto.

C.R.

NON PERDERTI GLI ARTICOLI DELLA SETTIMANA

0 comments on “Il Milan si gode il “nuovo” Leao!Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *