Guardiola in finale: 10 anni fa Pep aveva Messi, il Manchester City era di Mancini…

Kean fa gol anche in strada: regala pasti ai senzatetto…

Da Foden e Sancho, l’Inghilterra si prepara a vincere?

Alino, fenomeno in campo e sui social. Quanto manca il suo mancino

Cassano: “Fonseca mai protetto dopo il derby”. E poi Vieri attacca i giornalisti…

Viaggio indietro nel tempo per vedere cosa fece Pep Guardiola l’ultima volta in finale di Champions League. Allenava il Barcellona di Messi e Villa, mentre sulla panchina del City c’era l’attuale c.t. azzurro.

Blue Moon avrebbero cantato ieri i tifosi del Manchester City al termine della semifinale di ritorno di Champions League contro il Psg. Il due a zero dei Citizens ha permesso alla formazione di Guardiola di volare in finale a Istanbul dove gli inglesi affronteranno la vincente dall’altra sfida Chelsea-Real Madrid, con i londinesi che dopo l’uno a uno di Madrid sono pronti a fare l’impresa per tornare in finale. Il City per la prima volta nella sua storia raggiungere la finale di Champions League e proverà a vincere l’ambito trofeo per la prima volta. Il talento dei Citizens ha permesso di mettere al tappeto un avversario difficile come il Psg che lungo il cammino ha sconfitto Barcellona e Bayern Monaco ma i parigini nulla hanno potuto con la macchina perfetta di Guardiola. Per l’allenatore catalano invece non è una novità visto che ha già vinto il trofeo per due volte sulla panchina del Barcellona. Guardiola vorrà entrare nella cerchia degli allenatori che hanno vinto la Champions con due squadre diverse. L’ultima volta che Guardiola è arrivato in finale era nella stagione 2010-2011, esattamente dieci anni fa, quando con il suo Barcellona riuscì a battere il Manchester United per tre a uno.

Era il Barcellona di Xavi e Iniesta

L’anno prima i blaugrana furono sbattuti fuori dalla finale dall’Inter di José Mourinho che in semifinale prima vinse tre a uno a Milano per poi perdere solo uno a zero a Barcellona trovando la via di Madrid. L’anno successivo il tecnico catalano decise di cambiare volto al Barcellona, ci fu l’addio di Zlatan Ibrahimovic che non si è mai ambientato in blaugrana, lo svedese passò al Milan. Lasciarono il Barcellona anche Henry, svincolato, Touré che passò al Manchester City anche perché Guardiola non lo hai considerato realmente, mentre in attacco ci fu l’arrivo di David Villa dal Valencia per 40 milioni di euro, un attaccante che riuscì a integrarsi perfettamente con Lionel Messi. Era il Barcellona dell’argentino ma anche del trio magico a centrocampo con Xavi, Iniesta e Busquets. Nella stessa stagione il Barcellona riuscì a vincere anche la Liga oltre alla Supercoppa di Spagna, mentre in finale di Champions League riuscì ad imporsi tre a uno. Dopo il vantaggio iniziale di Pedro, arrivò il pareggio di Rooney per lo United di Ferguson, ma nella ripresa i gol di Messi e Villa chiusero la contesa. Il penultimo anno di Guardiola sulla panchina del Barcellona si concluse alla grande, il tecnico spagnolo andò via due anni dopo per iniziare l’avventura al Bayern Monaco prima di sedersi sulla panchina del Manchester City.

Il City di Mancini era in costruzione…

Il City invece in finale di Champions League non è mai arrivato, i Citizens con Guardiola non hanno mai convinto in Europa ma quest’anno le cose sono cambiate. Merito di alcuni giocatori importanti come Mahrez, tre gol in semifinale, del gioiellino Foden, del magico De Bruyne, di Ruben Dias, difensore voluto a tutti i costi da Guardiola. Dieci anni fa il City non era certamente la grande squadra che ammiriamo oggi in campo Nazionale ed europeo. Era un City però che iniziava a costruire una squadra importante allenata dall’attuale c.t. azzurro Roberto Mancini, arrivato a Manchester l’anno prima. Il grande colpo del calciomercato estivo fu sicuramente Yaya Touré, centrocampista ivoriano arrivato proprio dal Barcellona. A gennaio invece ci fu l’approdo del bomber bosniaco Edin Dzeko proveniente dal Wolfsburg dove aveva vinto una Bundesliga. L’anno si concluse con il terzo posto in Premier League, la vittoria in F.A. Cup mentre in Europa League ci fu l’eliminazione al terzo turno. Il City preparava il cammino per la vittoria della Premier dell’anno dopo con il gol di Aguero a pochi secondi dalla fine del campionato.

Dieci anni dopo Guardiola e il City si trovano in finale di Champions League per inseguire un sogno importante, ovvero vincere la manifestazione europea per club più importante. Per Guardiola sarebbe il terzo sigillo con due squadre diverse, per il City sarebbe invece la prima volta.
Real Madrid o Chelsea permettendo.

C.R.

NON PERDERTI I NOSTRI APPROFONDIMENTI

0 comments on “Guardiola in finale: 10 anni fa Pep aveva Messi, il Manchester City era di Mancini…Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *