Gollini, Cragno, Silvestri: la porta della Serie A si conferma top!

La serie A anche quest’ anno si sta rivelando un campionato di grandi portieri: la nuova stagione ha visto tante conferme e nuove sorprese, soprattutto tra i papabili candidati alla maglia della nazionale.

Nella scelta dei portieri che difenderanno i pali della nazionale all’Europeo Roberto Mancini avrà certamente l’imbarazzo della scelta. Anche in questi anni la Serie A è stata in grado di sfornare autentici talenti, Gianluigi Donnarumma su tutti. Con lui la sensazione è che tutti gli altri lotteranno per essere sue riserve per un bel po’ di anni. Uno dei portieri del momento è indubbiamente Pierluigi Gollini, dopo il rigore parato a Cristiano Ronaldo. Con lui l’Atalanta acquista maggiore sicurezza difensiva, testimoniata da numerose porte inviolate e da parate decisive: la scorsa stagione la sua assenza nella fase finale della Champions si è fatta enormemente sentire. Dopo aver rubato il posto a Berisha due stagioni fa,può ormai considerarsi tra i portieri più affidabili della competizione.

Una conferma arriva anche da Alessio Cragno, sponda Cagliari: il portiere toscano contro l’Inter ha messo in campo una delle sue migliori prestazioni in carriera, sbarrando a più riprese la porta ai nerazzurri. Il suo non è stato un rientro facile lo scorso anno dopo un lungo infortunio: si è dovuto infatti riconquistare il posto con un portiere esperto e più blasonato come Olsen. In questo inizio di campionato è tornato ai livelli dell’annata 2018-2019, dove era riuscito ad attirarsi l’interesse dei grandi club.

Un altro nome è quello di uno degli estremi difensori meno battuti della Serie A: Marco Silvestri. Per età anagrafica superiore a Gollini e Cragno, non ha avuto sicuramente un esordio da predestinato: l’anno scorso ha disputato la sua prima stagione da titolare in A a 28 anni, dopo anni passati in Championship con il Leeds. Contrariamente ad ogni aspettativa, Silvestri nella scorsa stagione si è rivelato uno dei portieri più affidabili, contribuendo all’ottimo nono posto dei veneti. Le sue ottime prestazioni hanno convinto Mancini a convocarlo per la prima volta in nazionale, dove ancora non ha esordito. Con Sirigu in declino presumibilmente saranno questi tre a giocarsi i due posti rimanenti per Euro2021: una piacevole sorpresa potrebbe essere rappresentata da Lorenzo Montipò, estremo difensore del Benevento partito molto bene, ma le sue possibilità sembrano essere ai minimi termini.
E volendo, c’è anche Alex Meret, anche se Gattuso e Ospina non sembrano essere tanto d’accordo.

Lorenzo Di Lauro

0 comments on “Gollini, Cragno, Silvestri: la porta della Serie A si conferma top!Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *