Da stella a comparsa: salvate il soldato Icardi

Nel Psg poco spazio per l’attaccante argentino che non riesce ad emergere.

L’immagine più emblematica della carriera di Mauro Icardi al Psg è racchiusa nella finale di Champions League contro il Bayern Monaco in cui il bomber argentino non è entrato in campo neanche per un minuto (il tecnico gli ha preferito Choupo-Moting). Una scelta che ha suscitato molte critiche tra la stampa transalpina e tra i tifosi del Psg che non hanno digerito la scelta dell’allenatore Tuchel. Alla base di tutto c’è un rapporto non idilliaco tra i due frutto anche di una condizione fisica dell’argentino non proprio brillante.

La nuova stagione non ha ancora permesso ad Icardi di entrare stabilmente nell’undici titolare, complice anche problemi fisici a ripetizione: prima il Coronavirus e dopo un problema al legamento del ginocchio. Il problema maggiore per l’ex capitano dell’Inter arriva però da Moise Kean. L’ex giovane talento della Juventus, passato in estate dall’Everton al Psg, inizia a soddisfare Tuchel. Kean ha iniziato a segnare con regolarità entrando stabilmente nella formazione francese. Un altro pretendente al ruolo di attaccante sulla strada di Icardi che già deve sgomitare abbastanza per trovare spazio vista la presenza di Mbappé, Neymar e Di Maria, sulla carta l’ideale tridente d’attacco di Tuchel.

La stampa transalpina nelle scorse settimane ha parlato tanto di Icardi soprattutto riguardo il rapporto con Tuchel. Sembra che il tedesco non avrebbe gradito il riscatto dell’argentino dall’Inter preferendo altre soluzioni. Icardi è appoggiato da Leonardo che non sembra avere molta stima dell’attuale tecnico del Psg. In tutto questo Icardi ha perso tanto dal punto di vista sportivo e di immagine. In maglia nerazzurra è stato apprezzato quale bomber implacabile in area di rigore, i numeri sono sempre stati dalla sua parte. Con il Psg ha confermato in parte il suo feeling con il gol ma la non titolarità non ha sicuramente fatto bene a Icardi.
Quale futuro per lui? Le voci di calciomercato sono tante, c’è chi crede in un forte interessamento della Juventus qualora Ronaldo decidesse di andare via. Difficile ipotizzare il futuro di Icardi che dovrà assolutamente riprendersi la scena per tornare ad essere un attaccante dai numeri spaventosi.

C.R.

0 comments on “Da stella a comparsa: salvate il soldato IcardiAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *