Bruno Fernandes: comprimario in Serie A, fuoriclasse al Manchester United!

I Red Devils ritornano in testa alla Premier dopo tre anni, l’ultima volta c’era Mourinho in panchina.

Da quando può contare sull’apporto del portoghese, il Manchester United sembra aver trovato la chiave di volta per un ritorno ai vertici del calcio inglese. E c’era chi in Serie A gli faceva fare panchina. Negli ultimi anni la nostra serie A ha accolto in modo freddo e distaccato quelli che sono diventati in seguito fuoriclasse o top nel proprio ruolo: Coutinho e Salah sono tra gli esempi più eclatanti. Ai loro nomi può già essere tranquillamente accostato quello di un centrocampista portoghese cresciuto nelle giovanili del Novara e per anni considerato un discreto prospetto per il nostro campionato.

L’esperienza in Serie A non è stata certamente esaltante per Bruno Fernandes: a Udine e soprattutto a Genova, sponda Samp, non ha trovato i giusti stimoli per emergere, complici anche le scelte di Giampaolo che spesso lo vedevano escluso dai titolari. Dopo aver lasciato l’Italia, il centrocampista si sta lentamente affermando come uno dei più forti al mondo nel suo ruolo, nei panni di prezioso assistman con il vizio del gol e implacabile cecchino dal dischetto. Con la maglia dello Sporting ha ottenuto la media di un gol ogni due partite: numeri impressionanti per aver superato le cento presenze. A Manchester sembra aver trovato la dimensione ideale per la consacrazione: i tifosi hanno trovato in lui il Pogba che manca ormai da tempo, in grado di trascinare la squadra in alto, fino alla testa del campionato. Nonostante lo United abbia ancora confermato di essere allergico alle competizioni europee, deludendo sia in Champions che in Europa League, il portoghese è sempre stato l’ultimo ad arrendersi.

In campionato la marcia degli uomini di Solkjaer nell’anno solare è stata inaspettata, e ha permesso di concludere la stagione 2019-2020 con un inaspettato quarto posto: quest’anno, dopo diverso tempo, la squadra allenata dall’ex attaccante dei Red Devils può forse aspirare a qualcosa di ben più importante. I tifosi sognano il titolo, ma sono tanti gli avversari con cui confrontarsi, tra cui il favorito Liverpool del mago Klopp, ma anche gli outsider Mourinho e Ancelotti, fino ad arrivare al City di Guardiola che non può essere dato per morto. In ogni caso la Premier si conferma essere il campionato più affascinante del mondo, e grazie al talento portoghese, potrebbe aver ritrovato una storica protagonista.

Lorenzo Di Lauro

Leggi anche:

0 comments on “Bruno Fernandes: comprimario in Serie A, fuoriclasse al Manchester United!Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *